Concerti: L’Orto Botanico in musica con l’Ensemble Soni Ventorum diretto da Luigi Sollima | Domenica 12 giugno ore 10:45

354 Views

L’Associazione Siciliana Amici della Musica presenta l’Ensemble Soni Ventorum diretto da Luigi Sollima. Domenica 12 giugno, alle 10.45, nella splendida cornice dell’Orto Botanico di Palermo, protagonista la formazione composta da Pietro D’Amico, Luca Franchina, Antonio Vella Adamo, Aldo Macaluso e Davide Meli (trombe), Angelo Caruso (corno), Ivan Davì, William Ferlita, Giorgio Ferraro, Daniele Filippazzo (tromboni), Davide Scaflione (eufonio).

L’Ensemble, fondato nel 1993 da Luigi Sollima, vanta un repertorio che spazia dal Novecento storico ad autori più recenti come Gavin Bryars, Steve Reich, Philip Glass, Terry Riley, Astor Piazzolla.

Il concerto prevede Purcell (Trumpet tune and air), Premru (Five movements from Divertimento, Opening fanfare, A tale from long ago, Of knights and castels, Petite Masche, Blues march), Koetsier (Brass Symphony).

Sony Ventorum ha vinto numerosi concorsi internazionali ed effettuato tournèe in Europa, Asia, Stati Uniti e Canada.

La formazione ha registrato le musiche composte da Giovanni Sollima per il film “I cento passi” di Marco Tullio Giordana, ha partecipato, su invito di Franco Battiato, a rassegne musicali e, in occasione della riapertura della chiesa di Santa Maria dello Spasimo, a Palermo, ha eseguito in prima assoluta la composizione “Spasimo” di Giovanni Sollima.

Luigi Sollima, classe ’64, fa parte di una famiglia di musicisti e si è diplomato in flauto al Conservatorio Bellini di Palermo. Premiato in molti concorsi internazionali, ha collaborato con musicisti e gruppi da camera come Bruno Canino, Catherine Bott, Elisabeth Vidal, Noa, Ulf Bastlein, Eliodoro Sollima, Quartetto di percussioni Tetraktis. Fondatore dell’ensemble Soni Ventorum, ha registrato per Raiuno, Radiotre, Mediaset, Radiotelevisione Russa e ha inciso per Sony, Agorà, Wicky Music, Giungla Records, Point Music/Poligram, Egea Music.

INFO:

https://amicidellamusicapalermo.net

Condividi questo articolo

Related posts

Leave a Comment