M5S, Prove tecniche di divisione

112 Views

“Nella riunione di oggi sono emerse apertamente le due anime del M5S. Questa condizione impedisce al Movimento di essere unito e proiettato sul medesimo obiettivo, e dunque di andare avanti. Ho ricevuto tanti attestati di stima in questi mesi e questo mi lusinga, ma per amore dell’unità del M5S e soprattutto della mia città, non posso che agire con lealtà e fare di conseguenza un passo indietro. Mi auguro che da qui a breve si possano aprire confronti pubblici con gli attivisti, come quello che abbiamo fatto domenica scorsa, perché rappresentano l’anima autentica di questo gruppo”. Questo il commento di Giampiero Trizzino, deputato regionale del Movimento 5 Stelle, dopo il confronto degli esponenti palermitani del Movimento con il presidente Giuseppe Conte, che ha dato il via libera del M5S alla candidatura a sindaco del presidente nazionale dell’Ordine degli Architetti Franco Miceli.

Condividi questo articolo

Related posts

Leave a Comment