La Passione di Gesù: la rappresentazione vivente

94 Views

Il gruppo artistico Giovanni Paolo II, della parrocchia di “Maria Santissima Degli Angeli”, ha organizzato anche quest’anno a Partanna Mondello la rappresentazione vivente della passione di Gesù. È l’edizione numero 55, con la regia di Calogero Spina, inizierà domani mattina con la rappresentazione dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme che si svolgerà tra le vie Carbone e Iandolino, dove si concluderà davanti alla chiesa. Mercoledì verrà invece rappresentata l’ultima cena, il processo di Gesù e il tradimento di Giuda nell’oratorio di viale Galatea e sabato 16 aprile avverrà infine la rappresentazione di Gesù davanti a Pilato, la Via Crucis e la crocifissione nella chiesetta ex Onpi di via Pandora. “Si tratta di momenti molto commoventi – dice il presidente dell’associazione Giovanni Paolo II,  Giuseppe Gottuso – è una tradizione che si trasmette ormai da tante generazioni e che è stata anche oggetto di studio a livello universitario, tant’è che sia alle prove che all’evento partecipano tanti ragazzi universitari.

Sono felice di ricominciare la nostra manifestazione dopo un periodo buio che tantissime persone non sono riuscite a superare e quest’anno voglio dedicare la nostra manifestazione e i nostri tanti sacrifici a loro. Quest’anno – continua Gottuso – siamo riusciti a coinvolgere circa 120 personaggi e sono sicuro che ognuno di noi a fine manifestazione ricorderà amici e parenti vittime del Covid e vittime della guerra in Ucraina”.

“Questa rappresentazione – aggiunge Ferdinando Cusimano, consigliere della VII circoscrizione – è motivo di orgoglio per Partanna Mondello e per questo sono grato a tutti quelli che si impegnano per mantenere viva questa tradizione ormai consolidata e che continueremo a sostenere e migliorare di anno in anno”.

Condividi questo articolo

Related posts

Leave a Comment