Palermo. Elezioni comunali, Giuseppe Trua: ”Troppa incertezza su liste e programmi”

86 Views

“Non si hanno ancora nomi certi, coalizioni definite e liste, quando mancano meno di tre mesi al voto ancora tutto è statico come statica è la condizione della città”, dice Giuseppe Trua candidato consigliere comunale per Francesca Donato sindaco.

“Il futuro sindaco di Palermo deve essere pronto a farsi carico di una città che in questi anni si è spopolata – afferma Trua – e ha perso qualità di vita e numerose risorse; è una città nella quale non si hanno più maestranze qualificate nemmeno per fare i camerieri nei negozi, i banconisti per bar o panifici, gli impiegati di concetto per le attività commerciali e di servizi. Nessun candidato sindaco ha ancora presentato il proprio programma eccetto Francesca Donato, mentre i cittadini hanno bisogno di certezze. I giovani rimasti a Palermo sono caduti nella trappola del reddito di cittadinanza – sottolinea – provocando un calo di know how e di conseguenza di competitività.

I commercianti, a cominciare da quelli del settore della ristorazione, sono penalizzati dalla carenza di turisti e dal green pass necessario per accedere ai loro locali – continua – strumento che non è legale e che richiedere è reato in quanto si nega l’accesso al pubblico, ed essendo locali pubblici non lo potrebbero negare, e la richiesta del green pass inoltre rappresenta una violazione della privacy. Gli esercenti pubblici e privati dovrebbero avere un’autorizzazione del ministero della Sanità per richiedere il green pass. Anche le forze dell’ordine – conclude – che esercitano il controllo presso i locali commettono abuso di potere, violazione della privacy su dati altamente sensibili e violazione delle norme sull’accesso ai dati sullo stato di salute. Tutte situazioni difficili per affrontare le quali servirebbe alla città una guida sicura e certa delle azioni da mettere in campo che purtroppo non sembra ancora esserci fra chi si propone di amministrare la città per i prossimi cinque anni”.

Condividi questo articolo

Related posts

Leave a Comment